√ó


Verbovisioni

Dicibile e visibile sono una cosa sola

Verbovisioni | Francesco Poli Verbovisioni | Giulio Alessandri Verbovisioni | Pier Luigi Capucci Verbovisioni | Sandro Sproccati

Partecipano

Giulio Alessandri, Pier Luigi Capucci, Luca Farulli, Francesco Poli, Tiziano Possamai, Sandro Sproccati, Luca Taddio, Antonello Tolve.

Introduzione e coordinamento | Riccardo Caldura

In quell’arco di esperienze che vanno dal pensiero di Hugo Ball (“La parola e l’immagine sono una cosa sola”) alla relazione fra sayable e seeable (W.J. Mitchell), le sperimentazioni artistiche sembrano avere avuto una funzione anticipatrice di vaste tendenze in atto, come se effettivamente siano uscite dall’ambito dell’artisticità – e in fondo aspiravano a farlo – pervadendo in altre forme l’odierna esistenza. Arte per tutti, in un continuo scambio ‘verbovisivo’ che mette in relazione emittente e ricevente, dicibilità e visibilità sulla superficie di un quotidiano costantemente ritratto, interpretato, evidenziato ed offerto.

Ne parlano studiosi, storici e teorici che lavorano nelle Accademie italiane.

Allegati