Verbovisioni

Esperienze artistiche fra parola e immagine all’Accademia di Belle Arti di Venezia

Verbovisioni | Esperienze artistiche fra parola e immagine all’Accademia di Belle Arti di Venezia Verbovisioni | Esperienze artistiche fra parola e immagine all’Accademia di Belle Arti di Venezia Verbovisioni | Esperienze artistiche fra parola e immagine all’Accademia di Belle Arti di Venezia Verbovisioni | Esperienze artistiche fra parola e immagine all’Accademia di Belle Arti di Venezia Verbovisioni | Esperienze artistiche fra parola e immagine all’Accademia di Belle Arti di Venezia

a cura di Riccardo Caldura

Verbovisioni è un percorso espositivo attraverso opere recenti e recentissime elaborate da artisti che hanno avuto o hanno relazioni non occasionali con l’istituzione veneziana. Si tratta dunque di una ricognizione, volutamente per ‘linee interne’, che presenta, per la prima volta insieme, lavori e proposte di docenti, ex-docenti, allievi ed ex-allievi, i quali nella completa autonomia delle singole ricerche individuali e la diversità dei mezzi espressivi utilizzati sembrano ricordarci come la relazione fra parola e immagine si venga proponendo come una nuova forma di relazione con la realtà.

Artisti partecipanti: artway of thinking, Bianco-Valente, Luca Clabot, Camilla Dal Maso, Riccardo De Marchi, Franco Del Zotto, Elisabetta Di Maggio, Giulia Filippi, Roberta Franchetto, Gabriele Frigimelica, Aldo Grazzi, Antonio Guiotto, Roberta Iachini, Giulia Incani, Laure Keyrouz, Maria Lai, Marotta&Russo, Laura Martina, Alice Musi, Maria Elisabetta Novello, Alice Palamenghi, Simon Perathoner, Sara Trabucco, Luigi Viola.

Allegati