×

 Accademia di Belle Arti Venezia

Corso di

Anatomia Artistica - laboratorio integrativo

Annualità | Triennio


Docente Patrizia Lovato

TUTTI GLI AVVISI
Programma

ARTICOLAZIONE DEL CORSO

Il corso si articola in due differenti momenti:

a) Lezioni propedeutiche; 

b) attività di laboratorio con approfondimento della tematica individuata per l’anno in corso 

Le lezioni propedeutiche, affrontano il tema del corpo umano e della sua rappresentazione, considerando la disciplina come strumento di analisi, conoscenza, comprensione e rielaborazione espressiva della forma umana..

CONTENUTI 

La definizione "anatomia artistica" esprime in maniera inequivocabile la metodologia e i contenuti della materia: l’aspetto -scientifico- e quello -espressivo- coesistono e continuano a relazionarsi al corpo umano, che si pone, ancor prima di diventare oggetto di analisi, come luogo dell’esistere nello spazio e nel tempo. Il corpo umano viene inteso come “fenomenologico”, come essere vivente e come elemento architettonico trasparente da analizzare, decostruire e ricostruire comprendendone l’essenza e l’intelligibilità.

Per gli studenti del primo anno è previsto uno studio delle strutture portanti, dei canoni proporzionali e dell’apparato osteologico. L’attività di laboratorio, momento caratterizzante del corso, verte sulla messa in pratica e rielaborazione personale di schemi proporzionali e strutture portanti analizzate dal docente durante le lezioni. Successivamente lo studente svilupperà, secondo la propria sensibilità e metodologia progettuale, un percorso di indagine sulla forma.

Gli studenti del secondo anno, dopo aver acquisito una conoscenza osteologica, affronteranno uno studio della miologia, della morfologia esterna con particolare attenzione all’aspetto volumetrico del corpo umano e alla sua collocazione nello spazio. Si completa l’analisi anatomica attraverso uno studio del modello vivente, riferimento fondamentale per verificare le nozioni acquisite e per ricostruire una visione della morfologia esterna e dei volumi. 

L'osservazione grafica inizia considerando uno spazio interno, invisibile, strutturale, per poi proseguire con l'analisi osteologica, miologica ed infine volumetrica, plastica, morfologica. Da un primo approccio di conoscenza formale, ogni studente svilupperà, sulla base della propria sensibilità, un percorso metodologico di rielaborazione grafica. Per quanto riguarda la scelta delle tecniche, ogni studente potrà scegliere liberamente tecniche e materiali da utilizzare sulla base di ciò che è più confacente alla propria sensibilità. 

OBIETTIVI

Il corso, si pone come obbiettivi didattico-formativi, quelli di stimolare lo studente nell' imparare a “vedere”, nell’acquisire conoscenze specifiche, padronanza tecnico-espressiva e capacità critica nei confronti della rappresentazione.

ESAME

Per accedere all’esame, gli studenti della prima annualità e seconda annualità dovranno presentare tutti gli elaborati realizzati durante il corso ed aver partecipato alle verifiche che si svolgono durante l'anno.

Gli studenti che reiterano il corso, svilupperanno una ricerca personale sulla tematica individuata. Tale ricerca costituirà materiale per l'esame.