Accademia

Comunicazioni istituzionali


L'OPERA PARLA - PALAZZO GRASSI - MERCOLEDI' 2 MARZO 2011


 

Nuovo appuntamento del ciclo 2010/2011 de L'OPERA PARLA - Viaggio nell'Arte contemporanea:

L'ingresso è gratuito per i residenti a Venezia, su presentazione della carta d'identità, i possessori della Membership Card di Palazzo Grassi e Punta della Dogana e tutti gli studenti iscritti agli Atenei dell'Università di Cà Foscari, dello IUAV di Venezia e dell'Accademia di Belle Arti di Venezia.

 L’Opera parla, giunta quest’anno alla sua seconda edizione, consiste in una serie di incontri in mostra, nell’una o nell’altra sede espositiva, secondo il programma e l’argomento trattato. Pensato come un viaggio a puntate che ogni mercoledì alle ore 17 viene proposto a tutti i visitatori, il ciclo 2010-2011 si configura come la prima reale piattaforma di scambio interdisciplinare tra gli studenti e i docenti dei tre atenei veneziani, tra università e città.

 

Mercoledì 23 marzo 2011 a Palazzo Grassi alle ore 17

Da Flavin, Monument for V

Tatlin: esercizi di luce.

Marta Allegri, docente di Tecniche plastiche contemporanee dell'Accademia di Belle Arti.

 

 

 

ESSAI(Y) – GIOVANI ARTISTI DIPLOMATI ALL’ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI VENEZIA


 

 

Esposizione collettiva


1 marzo - 26 marzo 2011
Magazzino3,
Dorsoduro 264


apertura:
dal martedì al sabato
dalle ore 10 alle ore 17


vernissage
28 febbraio 2011, ore 17:00


Thomas Braida, Estevan Bruno, Stefano Bullo, Maria Elisa D’Andrea, Nebojša Despotović, Giulia Filippi, Pier Giacomo Galuppo, Chiara Gasparini, Riccardo Giacomini, Andrea Giorgi, Irene Guerra, Peter Kanetscheider, Nereo Marulli, Gabriella Massari, Erika Negro, Jacopo Pagin, Francesca Piovesan, Jennifer Salvadori, Chiara Sorgato, Tommaso Squaiera , Manuela Toselli, Alexander Velišček


 

L'Accademia di Belle Arti di Venezia e la Fondazione Bevilacqua La Masa collaborano nell'esporre le migliori opere degli studenti realizzate negli Atelier dei vari Corsi di Diploma di primo e di secondo livello.  

 

L'obiettivo è mostrare la qualità raggiunta dalla storica Accademia veneziana, evidenziando anche la convergenza dei fini delle due Istituzioni coinvolte: entrambe sono rivolte alla formazione, alla produzione artistica e alla promozione dei giovani artisti del territorio.

Il progetto che prende avvio da quest'anno intende proporre, al termine dell'ultima sessione di tesi prevista, i migliori saggi artistici prodotti nel corso di ogni anno nell’Accademia di Belle Arti di Venezia.

 

Una prima esposizione, curata da una commissione interna dell’Accademia avrà luogo presso il Magazzino del Sale e consentirà di selezionare un ristretto numero di giovani le cui opere saranno esposte nell’ottobre 2011 a Palazzetto Tito, sede della Fondazione Bevilacqua La Masa. In questa occasione sarà presentato un catalogo che documenterà con immagini e testi critici i contenuti e le finalità delle due esposizioni.

.

 

L'OPERA PARLA - PALAZZO GRASSI - MERCOLEDI' 9 FEBBRAIO 2011


Nuovo appuntamento del ciclo 2010/2011 de L'OPERA PARLA - Viaggio nell'Arte contemporanea:

 

L'ingresso è gratuito per i residenti a Venezia, su presentazione della carta d'identità, i possessori della Membership Card di Palazzo Grassi e Punta della Dogana e tutti gli studenti iscritti agli Atenei dell'Università di Cà Foscari, dello IUAV di Venezia e dell'Accademia di Belle Arti di Venezia.

 

L’Opera parla, giunta quest’anno alla sua seconda edizione, consiste in una serie di incontri in mostra, nell’una o nell’altra sede espositiva, secondo il programma e l’argomento trattato. Pensato come un viaggio a puntate che ogni mercoledì alle ore 17 viene proposto a tutti i visitatori, il ciclo 2010-2011 si configura come la prima reale piattaforma di scambio interdisciplinare tra gli studenti e i docenti dei tre atenei veneziani, tra università e città.

Mercoledì 9, ore 17
Errò, Foodscape e Francesco Lo savio, Spazio Luce:
Pieno/Vuoto.
Guido Cecere, docente di Fotografia, Accademia di belle Arti


 

BANDO PER BORSE DI STUDIO E RESIDENZE PRESSO CENTRO VITTORE BRANCA - FONDAZIONE CINI - ISOLA DI SAN GIORGIO


 

Il Centro Internazionale di Studi della Civiltà Italiana intitolato a Vittore Branca, noto italianista e storico Segretario Generale della Fondazione Giorgio Cini, polo internazionale di studi umanistici, si propone come luogo di studio e di incontro per giovani ricercatori, studiosi affermati, scrittori e artisti interessati allo studio della civiltà italiana (e in special modo veneta), con un orientamento interdisciplinare, in una delle sue principali manifestazioni: le arti, la storia, la letteratura, la musica, il teatro

Il Centro offre sei borse di studio per il periodo maggio 2011 – aprile 2012, riservate a studiosi - studenti post lauream di master, dottorati e corsi di specializzazione e dottori di ricerca – che non abbiano compiuto 35 anni entro il 31 gennaio 2011, che comprendono 7.000 euro (contributo alle spese generali, di viaggio e di vitto) e il soggiorno gratuito per sei mesi presso la Residenza dell’Isola di San Giorgio Maggiore. Il progetto scientifico proposto dai candidati, che deve essere inviato entro il 31 gennaio 2011, deve essere sviluppato a partire dai temi di ricerca indicati dalla Fondazione Giorgio Cini, in linea con la strategia di apertura e valorizzazione del grande scrigno di tesori dell’arte e del pensiero custodito a San Giorgio Maggiore.

Per maggiori informazioni sulle modalità di ammissione al Centro Vittore Branca, per le modalità di accesso alle borse di studio, per indicazioni sui temi di ricerca e altri approfondimenti riguardanti il centro visitare il sito http://www.cini.it/centrobranca

Link alle Modalità di ammissione al Centro Branca

http://www.cini.it/uploads/box/3466d1ebf4a2c4565fcc16400e17a2ce.pdf

Link al Bando per le borse di studio Centro Branca

http://www.cini.it/uploads/box/3b5bb46d4d5b4d3a92f001774aec6765.pdf

Link al Modulo per domanda di borsa di studio Centro Branca

http://www.cini.it/uploads/box/7c854c4a09d6a008b8d35db040bed332.pdf

PROGETTO DI PRODUZIONE E RICERCA “ELABORARE IL LUTTO – L’ARTE ORFANA DELLA SPECIE”


Presso i prestigiosi spazi del Magazzino3 (Dorsoduro 264) l'Accademia di Belle Arti di Venezia inaugura, in collaborazione con il Comune di Venezia, la Regione Veneto, iGuzzini, FriulAdria, Cassa di Risparmio di Venezia, MM Lampadari, Cuproom, Ribò e Marchea, il progetto espositivo “Elaborare il Lutto – Arte Orfana della Specie” realizzato dal Corso di Decorazione B. Dalle 16.30 del 13 dicembre, giorno dell’apertura ufficiale al pubblico, sarà possibile visitare la mostra e cogliere le peculiarità e i possibili sviluppi di una produzione svincolata da precisi ambiti disciplinari e tecnici, com'è quella della Decorazione, nel contesto della formazione artistica contemporanea.

RICORDANDO GIORGIO NONVEILLER


Martedì 14 dicembre dalle ore 15, presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia, verrà ricordato da amici e colleghi Giorgio Nonveiller, critico, artista e professore di “Pedagogia e didattica dell’arte”, e Direttore dell’omonimo Dipartimento e Corso Accademico, in occasione del primo anniversario della sua scomparsa, avvenuta l’8 dicembre 2009.

Artista militante, studioso e critico di raffinata sensibilità, animato da ricche frequentazioni intellettuali, ha collaborato a numerose riviste d’arte e filosofia, pubblicando inoltre saggi e libri, tra cui l’innovativo Didattica dell’educazione artistica nel 1972. Tra i suoi ultimi contributi scientifici ricordiamo la curatela del convegno e del volume Estetica del sacro nel 2008 e del saggio Giuseppe Santomaso e l’Accademia di Belle Arti di Venezia 1954-1974 nel 2009.